Menu

Difficoltà nella Sessualità

sesso2

La sessualità è vita...
impara a farne buon uso

Nella costruzione del “sapere” sulla sessualità, così come durante le prime esperienze, si strutturano delle credenze che verranno messe alla prova durante il corso della vita. Informazioni distorte e difficoltà di comunicazione sull’argomento possono comportare scelte rischiose, assunte anche ingenuamente, o incomprensioni e altre difficoltà.
Assenza di desiderio, difficoltà di erezione e di eccitazione, eiaculazione precoce, anorgasmia, vaginismo, sono alcuni dei problemi che possono in qualche modo accompagnare ed essere sintomo di difficoltà personali e/o di coppia.

Si nasce con la sessualità, si cresce ponendosi domande sul “da dove veniamo” (come nascono i bambini?) e si diventa grandi scoprendo “dove andiamo”, operando le proprie scelte e vivendo la propria sessualità. 

Per i bambini scoprire come nascono può essere un’esperienza significativa nella costruzione di una percezione consapevole della sessualità. Spesso per i genitori è difficile affrontare il tema, ci si protegge dietro frasi “a domanda, rispondo”, oppure si ricorre a libri esplicativi tarati sull’età. A scuola sempre più spesso i bambini tra di loro parlano di argomenti che coinvolgono la sessualità, sulla base del sentito dire o semplicemente della curiosità. Di fronte agli adolescenti, gli adulti di riferimento (genitori, insegnanti, fratelli o sorelle maggiori) si ritrovano ad affrontare situazioni o domande su gravidanze, desiderate e non, masturbazione, precauzioni, malattie sessualmente trasmissibili, e mentre se ne parla ci si augura che la sessualità dei propri cari fili sempre liscia, senza problemi o intoppi di percorso.

Poi, da grandi, si scopre che la sessualità è desiderio, eccitazione, unione, condivisione e complicità. Quando uno o più di questi elementi viene a mancare o viene in qualche modo minacciato, anche dalla presenza di problemi collaterali, si può sperimentare la percezione di disfatta e di incapacità. Ulteriori problemi possono poi strutturarsi se le difficoltà sessuali presenti in una coppia vanno a minare il progetto di vita “famiglia”, ossia compromettono la possibilità di procreare. Di contro, situazioni di infertilità e di sterilità possono depauperare la sessualità del suo valore di unione e intimità.

Al fine di favorire una migliore informazione, in prospettiva di promozione del benessere, e di sostenere una maggiore sensibilizzazione sui corretti stili di vita, funzionalmente alla prevenzione di situazioni a rischio, vengono effettuati, anche in collaborazione con un ginecologo, programmi di educazione sessuale differenziati per età

  • Programmi di educazione sessuale ed affettiva per bambini;
  • Programmi di educazione sessuale per preadolescenti e adolescenti.

In base alla tipologia di richiesta di aiuto da parte di adulti, si propongono percorsi differenziati in sostegno psicologico e in psicoterapia individuale o di coppia.