Menu

Difficoltà Scolastiche

errore

Chi non ha mai commesso un errore, non ha mai provato nulla di nuovo
Einstein

La scuola non conosce la perfezione, perché se la conoscesse non avrebbe ragion d’esistere. Eppure i bambini, i ragazzi e i genitori spesso vivono le difficoltà che si possono incontrare in quel contesto come veri e propri fallimenti personali.
Quando qualcosa non va come ci si aspettava dovesse andare, si rincorrono le possibili cause oppure ci si arrocca sulle proprie posizioni convinti di aver compreso il “perché” del problema... anche se non si sa cosa fare per porvi rimedio. 

Scarsa volontà? Assenza di motivazione allo studio? Troppa timidezza? Insicurezza e scarsa autostima? Difficoltà di inserimento nel gruppo classe? Paure eccessive che bloccano la riuscita in fase di valutazione degli apprendimenti? Scarsa esposizione a contesti culturali stimolanti? Disturbi specifici dell’apprendimento? Difficoltà di rendimento? Genitori che, anche a causa del lavoro, possono seguire poco i figli nello studio? Insegnanti che, anche a causa del precariato, non possono garantire la continuità di insegnamento? Queste sono solo alcune delle difficoltà che si possono incontrare lungo il cammino della formazione...

Tuttavia, nonostante le difficoltà si possano potenzialmente presentare per tutti, c’è chi ce la fa e chi molla. C’è chi diventa bullo e chi vittima, c’è chi si isola e chi diventa leader positivo, c’è chi va avanti e chi rimane indietro, con il rischio di perdersi la vita che avrebbe potuto avere.

La scuola è un fondamentale “ambiente di vita” per gli alunni (bambini e adolescenti), i loro genitori e gli insegnanti. Questi ultimi vivono il loro lavoro avvertendo sempre di più la percezione del mandato che gli compete: trasmissione di conoscenze e formazione di persone. Inoltre, sono ben consapevoli di quanto il clima scolastico condizioni sia il successo negli apprendimenti sia la costruzione di competenze personali e sociali. Fenomeni come il bullismo, l’isolamento, un cattivo rapporto insegnante alunno/i, lo scarso orientamento, possono incidere pesantemente sulla percezione della qualità di vita nella comunità scolastica e sulle scelte di vita futura.                                         

In relazione a ciò, si propongono diversi percorsi al fine di attivare e rendere propositive tutte le risorse della rete scuola-famiglia:

  •  Consulenze per i genitori, gli insegnanti e i dirigenti scolastici
  •  Formazione degli insegnanti sulle tecniche di gestione delle problematiche e potenziamento del cooperative learning
  •  Percorsi di sostegno individualizzati e personalizzati
  •  Interventi di Educazione Affettiva nelle classi
  •  Programmi di Educazione alla Salute (tra cui, educazione sessuale ed educazione alimentare).